Homepage Università di Trieste Homepage Università di Trieste
Carriera studente (Corsi di primo e di secondo livello)

Art. 27 - Prove di valutazione del profitto

1. I Regolamenti didattici dei corsi di studio stabiliscono il tipo di prove di verifica che determinano per gli studenti il superamento del corso e l’acquisizione dei crediti assegnati, nonché stabiliscono eventuali propedeuticità. Le prove possono consistere in esami (orali e/o scritti), o nel superamento di altre prove di verifica (prove orali e/o scritte, pratiche, grafiche, tesine, colloqui etc.). Per i corsi d’insegnamento articolati in più moduli la prova di verifica deve accertare il profitto acquisito nell’insieme dei moduli.
2. La valutazione degli esami viene espressa in trentesimi con la possibilità della lode. L’esame si intende superato con una votazione minima di 18/30. Altre prove di verifica possono prevedere valutazioni diverse dal voto numerico.
3. Prima di sostenere l’esame il candidato deve essere identificato dalla Commissione tramite un documento di riconoscimento.
4. Tutte le prove di esame e di verifica del profitto sono pubbliche.
5. Il candidato ha il diritto di prendere visione dei propri elaborati dopo la correzione, entro e non oltre la successiva sessione d’esame. Dopo tale data gli elaborati non saranno più disponibili.
6. Gli esami registrati con esito negativo comportano l’esclusione dall’appello successivo della stessa sessione, salvo diverse disposizioni dei Regolamenti dei corsi di studio.
7. Lo studente può ritirarsi dall’esame in ogni momento prima della conclusione dell’esame.
Durante lo svolgimento di esami orali lo studente può ritirarsi fino al momento in cui la commissione si accinge alla verbalizzazione dell’eventuale esito positivo della prova. Gli esiti degli esami scritti sono pubblicati sul sito web di Ateneo nella pagina degli avvisi relativi agli esiti degli esami; contestualmente viene pubblicata anche la data della verbalizzazione dell’esame. Lo studente che intende ritirarsi dall’esame deve comunicarlo alla commissione prima della verbalizzazione del voto. In ogni caso, la presenza dello studente non è necessaria per la verbalizzazione del voto. Lo studente non può più ritirarsi una volta che l’esito dell’esame è stato verbalizzato.
8. Fatti salvi i casi di iterazione eventualmente consentiti dai Regolamenti didattici, non è consentito ripetere un esame di profitto già sostenuto con esito positivo, anche nell’ambito di programmi di mobilità internazionale.
9. Sono nulli gli esami e le altre prove di valutazione del profitto sostenuti se la corrispondente attività didattica non è prevista nel piano degli studi, se lo studente non ne ha ancora acquisito la frequenza, in caso di mancato rispetto delle propedeuticità previste, in assenza di iscrizione al relativo anno accademico.