Paolo Crovato

Paolo Crovato
Laurea Magistrale in Scienze della comunicazione
HR Director, Global Business Partner, Operations & Regions at YNAP
Milano, Bologna

Intervista rilasciata a novembre 2021

 

1) NOME- COGNOME

Paolo Crovato

 

2) AZIENDA ATTUALE PRESSO CUI SEI IMPEGNATO, RUOLO e SEDE

HR Director, Global Business Partner, Operations & Regions at YNAP

 

3) FORMAZIONE PRESSO L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE: CORSO DI STUDI/MASTER/DOTTORATO

Laurea Magistrale in Scienze della comunicazione

 

4) QUALE È STATA LA TUA PRIMA ESPERIENZA DI LAVORO DOPO LA LAUREA? CREDI TI SIA SERVITA PER ENTRARE A FAR PARTE DELL’AZIENDA PER CUI LAVORI?

Il mio ingresso nel mondo del lavoro è avvenuto in Barilla, presso gli HQ di Parma. Quest’esperienza mi è sicuramente servita per iniziare a conoscere le dinamiche aziendali all’interno di un grande gruppo organizzato e muovere i primi passi nel mondo delle Risorse Umane, che non ho più lasciato da allora.

 

5) PUOI SPIEGARE QUALI SONO LE TUE MANSIONI E LE RESPONSABILITÀ CHE RICOPRI?

In buona sostanza lavoro stretto contatto con il senior management del Gruppo YNAP per sviluppare e implementare strategie e piani di Organizzazione e Personale che ci permettano di raggiungere al meglio gli obiettivi dell’azienda, facendo leva su tutte le iniziative che possono avere un impatto positivo nel gestire il cambiamento.

 

6) C’È UN ERRORE CHE RITIENI DI AVER COMMESSO NELLA RICERCA DEI TUOI PRIMI IMPIEGHI E CHE TI SENTI DI CONDIVIDERE AFFINCHÉ ALTRI NON LO RIPETANO?

Il mio consiglio è quello di prepararsi sempre al meglio, studiare le aziende alle quali ci si propone e le persone che ci lavorano. E poi lavorare per avere le idee più chiare possibile, lasciandosi allo stesso tempo l’apertura mentale per abbracciare opportunità impreviste.

 

7) QUALI SONO LE COMPETENZE O CARATTERISTICHE CHE TI HANNO PERMESSO DI RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI PROFESSIONALI?

Lavorare nelle Risorse Umane permette di guidare lo sviluppo delle organizzazioni e della cultura aziendale che le permea. Una grande passione per questi temi, mentalità orientata alla crescita e la capacità di costruire relazioni positive credo siano stati i fattori che più mi hanno aiutato nel mio percorso.

 

8) COSA CONSIGLIERESTI A UN NEOLAUREATO CHE DESIDERA INTRAPRENDERE LA TUA PROFESSIONE?

Il mio consiglio finale è quello di orientarsi da subito verso contesti dinamici, abituandosi a lavorare in situazioni mutevoli e soggette al cambiamento: la capacità di navigare in acque mosse darà un grande valore aggiunto al vostro futuro professionale.