Matteo Steffan

Matteo Steffan
Laurea Triennale in Scienze dell'Educazione
Insegnante di scuola primaria
Porcia (PN)

Intervista rilasciata a maggio 2022

 

1) NOME- COGNOME

Matteo Steffan

 

2) AZIENDA ATTUALE PRESSO CUI SEI IMPEGNATO, RUOLO e SEDE

Da due anni insegno alla scuola primaria, precedentemente ho lavorato per cinque anni presso l’associazione l’Arcobaleno Onlus di Porcia.

 

3) FORMAZIONE PRESSO L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE: CORSO DI STUDI/MASTER/DOTTORATO

Laurea triennale in Scienze dell’educazione (L-19)

 

4) QUALE È STATA LA TUA PRIMA ESPERIENZA DI LAVORO DOPO LA LAUREA?

Durante gli anni universitari ho lavorato presso la Fondazione Opera Sacra Famiglia. È stata un’esperienza lavorativa che mi ha permesso di approcciarmi al mondo dell’educazione e durante la quale ho avuto la possibilità di sperimentarmi e conoscere più da vicino il delicato compito dell’educatore.

 

5) PUOI SPIEGARE QUALI SONO LE MANSIONI E LE RESPONSABILITÀ CHE HAI RICOPERTO?

Ho lavorato con minori che hanno vissuto in contesti familiari fragili o in situazioni di disagio. Il mio ruolo è stato quindi quello di accompagnare questi bambini e ragazzi in un momento di passaggio. Mi sono occupato di curare sia gli aspetti strettamente educativi che di supporto scolastico. Per fare ciò è stato fondamentale intessere una relazione di fiducia con le figure genitoriali e con la scuola, al fine di coordinare e di rendere maggiormente efficaci gli interventi rivolti al minore. Un aspetto fondamentale nella quotidianità è stata la condivisione e il supporto con i colleghi e il resto del team (coordinatrice educativa e psicologa per la supervisione).

 

6) C’È UN ERRORE CHE RITIENI DI AVER COMMESSO NELLA RICERCA DEI TUOI PRIMI IMPIEGHI E CHE TI SENTI DI CONDIVIDERE AFFINCHÉ ALTRI NON LO RIPETANO?

Un vero e proprio errore forse no. In alcune occasioni per la fretta di trovare nell’immediato un impiego lavorativo mi sono adattato a dei ruoli che non sentivo completamente miei.

 

7) QUALI SONO LE COMPETENZE O CARATTERISTICHE CHE TI HANNO PERMESSO DI RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI PROFESSIONALI?

In ambito professionale mi sento una persona capace di saper entrare in relazione positiva con gli altri. Una delle caratteristiche che sento maggiormente mie è il saper osservare e avere un ascolto attivo finalizzato a creare un intervento educativo personalizzato sul minore.

 

8) COSA CONSIGLIERESTI A UN NEOLAUREATO CHE DESIDERA INTRAPRENDERE LA TUA PROFESSIONE?

Essendo il mondo dell’educazione molto variegato, consiglio di intraprende quante più esperienze possibili per capire quali sono le mansioni che più si sentono proprie. Inoltre, ritengo sia stato per me efficace costruire un mio stile educativo cercando di cogliere il più possibile dai colleghi con maggiore esperienza.