CUG - Comitato Unico di Garanzia

Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni dell'Università degli Studi di Trieste

Il Comitato Unico di Garanzia - CUG è un organo dell’Università degli Studi di Trieste e ha il compito di 

  • Promuovere le pari opportunità e contrastare ogni forma di discriminazione fondata sul genere, sull’orientamento sessuale, su pregiudizi razziale e/o di origine etnica, sulla religione, sulle convinzioni personali e politiche, sulle condizioni di  disabilità, sull’età;
  • Promuovere azioni dirette a favorire la realizzazione di un ambiente lavorativo improntato al benessere organizzativo, contrastando qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale, fisica, sessuale o psicologica;
  • Designare  la Consigliera di Fiducia, che presta la sua assistenza a chi si ritenga vittima di una molestia verificatasi in un luogo di studio o di lavoro dell’Ateneo. Persona esterna all’Ateneo, agisce in piena autonomia, garantendo l’assoluta riservatezza per i soggetti coinvolti. Le richieste possono essere inviate al seguente indirizzo di posta elettronica: consiglierafiducia@units.it

 

Il CUG si rivolge a tutta la comunità universitaria: popolazione studentesca, personale tecnico-amministrativo, personale docente e ricercatore, assegniste/i, dottorande/i, stagiste/i, personale con contratti atipici.


Il Comitato Unico di Garanzia dell’Università degli Studi di Trieste si unisce nel cordoglio alla famiglia di Giulia Cecchettin e alle famiglie di tutte le donne vittime di femminicidio.

A pochi giorni dalla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, un altro atroce femminicidio si è appena consumato nei confronti di una giovane studentessa.

Nonostante crescano sia la sensibilità verso la gravità del fenomeno che la mobilitazione per contrastare ogni forma di violenza contro le donne, il numero di femminicidi in Italia resta in costante crescita.

Quando parliamo di femminicidio non stiamo semplicemente indicando che è morta una donna, ma che l’omicidio è avvenuto per mano di un uomo in un contesto sociale che permette e avalla la violenza degli uomini contro le donne. Occorre prevenire, proteggere e sostenere le vittime e, allo stesso tempo, intervenire sul contesto sociale in cui si consumano queste violenze.

La ricorrenza di questi episodi testimonia l’urgenza di porre al centro del dibattito pubblico il tema della violenza sulle donne da diverse prospettive e in modo strutturato.

Il Comitato Unico di Garanzia ritiene necessario promuovere iniziative per conoscere, formare e informare su queste tematiche allo scopo di suscitare una riflessione critica sull’immaginario culturale della nostra società, che spesso è indifferente o in alcuni casi addirittura giustifica queste violenze.

 

 

Iniziativa "Posto occupato" presso l'Università degli studi di Trieste

Ultimo aggiornamento: 23-11-2023 - 14:54