Regolamento per la gestione dei rifiuti prodotti dall'Università degli Studi di Trieste

Art. 7 – Ruoli, funzioni e organizzazione

1.   L’Amministrazione centrale provvede al servizio di gestione dei rifiuti prodotti dall’Università.

 

2.   Il servizio è affidato ad un’unità organizzativa in capo all’Amministrazione centrale, individuata con provvedimento direttoriale con il quale se ne individuano funzioni ed attività.

                           

3.   L’unità organizzativa provvede a regolamentare la gestione dei rifiuti, anche avvalendosi di collaboratori esperti nel settore.

 

4.   In particolare, l’unità organizzativa definisce il numero e la localizzazione delle unità locali definendo le tipologie di rifiuti che possono essere conferiti, le modalità operative di conferimento e di tracciamento degli stessi.

 

5.   L’unità organizzativa provvede altresì al conferimento presso i propri depositi temporanei dei rifiuti prodotti dall’Amministrazione centrale e dai dipartimenti, ad esclusione dei rifiuti speciali chimici e sanitari prodotti dai dipartimenti, che li conferiscono direttamentenei depositi temporanei delle proprie unità locali.

 

6.   Il Rettore, quale legale rappresentante dell’Università, ai fini degli adempimenti SISTRI indica quali “delegati SISTRI” i direttori pro tempore dei dipartimenti dotati di almeno un deposito temporaneo ed il dirigente dell’area competente dell’Amministrazione centrale.

 

7.   I direttori dei dipartimenti ed il dirigente di cui al comma precedente possono conferire mandato ai delegati locali ai fini:

 

a)      dell’imputazione dei dati e della tenuta e conservazione dei registri di carico e scarico rifiuti e dei formulari di identificazione rifiuti;

b)      dell’apposizione della firma sui formulari di identificazione rifiuti e sulle schede SISTRI per conto del produttore/detentore;

c)      dell’utilizzo del dispositivo USB SISTRI per l’imputazione dei dati, nonché del suo aggiornamento, tenuta e conservazione.