Homepage Università di Trieste Homepage Università di Trieste

Fund Project

Avvisi per la diffusione delle iniziative proposte dall'Università degli Studi di Trieste sostenibili da finanziatori esterni.

 

 

 

 

FUND PROJECT

avvisi per la diffusione delle iniziative proposte dall’Università degli Studi di Trieste sostenibili da finanziatori esterni.

 

LA MISSION.

Privati cittadini, associazioni, fondazioni, imprenditori singoli e società commerciali  possono partecipare in maniera diretta allo sviluppo dell'Università degli Studi di Trieste legando il proprio nome a quello dell'Ateneo, attraverso partnership, donazioni ed erogazioni liberali.

 

L’ufficio gestisce le erogazioni liberali a favore dell'Università di Trieste finalizzate al sostegno di studenti o di laureati, nel loro percorso formativo. Cura la diffusione dei bandi, nonché l'espletamento delle procedure necessarie all'individuazione dei beneficiari. Si occupa inoltre della gestione amministrativo/patrimoniale delle fondazioni e dei consorzi costituiti presso l'Università degli Studi di Trieste, che contribuiscono al finanziamento dell'Ateneo attraverso l'erogazione  di fondi per favorire il diritto allo studio e per sostenere la ricerca, la didattica e la divulgazione scientifica. Al fine di consolidare ulteriormente la sinergia creatasi con il territorio, grazie alla disponibilità dimostrata da molteplici benefattori, in quest’area gestionale, vengono coordinate le attività di fund raising finalizzate a sostenere ulteriori, molteplici iniziative promosse dall’Ateneo, come la valorizzazione del patrimonio artistico/culturale, bibliografico e scientifico (link alle foto)

I finanziamenti  possono coprire, in tutto o in parte, il perseguimento degli obiettivi proposti.

Nel caso di copertura parziale, i finanziatori opereranno in modo congiunto per sostenere l’iniziativa scelta.

I promotori saranno resi noti al pubblico e beneficeranno di menzione speciale per il sostegno dato.

 

Coloro che risultano interessati, possono rivolgersi alla Ripartizione iniziative a sostegno di didattica e ricerca scientifica per visionare i progetti e per ottenere informazioni dettagliate in merito agli interventi finanziabili.

La manifestazione d’interesse è espressa con lettera d’intenti, cui segue l’accettazione da parte degli organi accademici d’ Ateneo.

 

 

 

Contatti:

Ripartizione Iniziative a sostegno di didattica e ricerca scientifica

Telefono :0405587855,3033,7165,3107

Fax: 0405587969

Email:premi@units.it

 

 

Descrizione attività.

 

 

Iniziativa “Sosteniamo i giovani

Grazie a scelte di disinteressata generosità dei donanti, l’Ateneo offre diverse opportunità di studio e ricerca per studenti e laureati. Sostenere l'attività didattica e i percorsi di crescita di studenti e laureati consente non soltanto la formazione di persone più preparate, ma anche, lo sviluppo della ricerca e il progresso scientifico. 

 

Dottorato di ricerca

Offre l’opportunità di formare ricercatori e personale di elevata specializzazione. I dottori di ricerca possiedono una cultura professionale di alto livello: competenze di frontiera e professionalità di punta in aree di grande rilevanza scientifica, sociale ed economica.

 

Assegni di ricerca

Gli assegni di ricerca completano la formazione e lo sviluppo di professionalità specifiche mediante la realizzazione di un programma di ricerca predeterminato.

I programmi di ricerca sono definiti dalle strutture scientifiche, in base  alle proprie linee di indirizzo in ambito di ricerca.

 

Borse e premi  di studio per studenti e laureati

Un finanziamento agli studi, l’opportunità di specializzarsi o un riconoscimento per la propria attività  permettono di sostenere i giovani più meritevoli o in condizioni economiche svantaggiate, dando loro la possibilità di esprimere al meglio le loro potenzialità  

Atti di liberalità

La donazione

Si tratta di un'erogazione a titolo di liberalità.  La volontà di donare è espressa con una lettera di intenti, cui segue l'accettazione da parte dell'Ateneo e la successiva formalizzazione dell'atto notarile, salva l'ipotesi di donazioni di modico valore, per le quali non è necessario il rogito notarile. Possono essere donati anche opere d’arte, o altri beni mobili ritenuti di utilità per l’Ateneo. (ad es., strumenti di laboratorio, strumenti per la didattica, opere di interesse storico).

 

Il legato o lascito

Nel proprio  testamento, è possibile prevedere che alcuni beni , siano essi mobili o immobili, vengano destinati all'Università di Trieste. Lo scopo per il quale tali beni debbano essere utilizzati può essere già  indicato dal testatore.

Nel caso il lascito risulti  a destinazione libera, sarà l'Ateneo a deciderne l'impiego, nell'ambito del perseguimento dei propri fini istituzionali.

 

Le fondazioni

Il testatore può disporre che l'erede sia vincolato ad istituire una fondazione con propria personalità giuridica e propria dotazione patrimoniale.

L'Ateneo, in esecuzione di disposizioni testamentarie in tal senso indirizzate, ha provveduto negli anni ad istituire varie fondazioni, quali la Fondazione Marcello Urban e Maria Ehrl, Aldo Duca, Guido Morpurgo Tagliabue. Gli scopi perseguiti tuttora con successo, sono volti al sostegno della ricerca scientifica in diversi ambiti,  all'istituzione di borse e premi studio nonchè di corsi di specializzazione.  

 

Sostenere le iniziative culturali e la valorizzazione del patrimonio storico artistico

L’Ateneo inoltre  è impegnato nel valorizzare, promuovere e diffondere  il  proprio patrimonio  storico artistico anche al fine di renderlo fruibile al pubblico. È possibile sostenere le iniziative culturali dell’Ateneo e delle sue Strutture in diverse forme, così come si può contribuire alla valorizzazione del sistema museale dell’Ateneo, di cui sono fruitori studenti di ogni grado e cittadini.