Regolamento relativo ai compiti didattici istituzionali di professori e ricercatori

Articolo 6 - Compito didattico istituzionale dei ricercatori di ruolo e dei ricercatori ex legge n. 230 del 2005

1. Fatto salvo quanto previsto dall'articolo 8, il compito didattico istituzionale dei ricercatori di ruolo, per ciascun anno accademico, è pari a:

a)    non meno di 300 ore complessive per i ricercatori di ruolo in regime di tempo pieno;

b)    non meno di 200 ore complessive per i ricercatori di ruolo in regime di tempo definito.

2. Ai sensi dell'art. 6 comma 4 l. n. 240 del 2010, ai ricercatori di ruolo possono essere affidati, con il loro consenso scritto, corsi o moduli di insegnamento per un impegno massimo di 120 ore annue di didattica frontale, le quali non concorrono alla determinazione del compito didattico istituzionale annuo.

3. Ai ricercatori di ruolo a cui sono affidati corsi o moduli di insegnamento viene attribuito, per l'anno accademico in cui si tengono detti corsi o moduli di insegnamento, il titolo di Professore Aggregato.

4. L’impegno di didattica frontale di cui ai commi precedenti dà luogo a retribuzione aggiuntiva nella misura stabilita annualmente dal Consiglio di Amministrazione.

5. Fatte salve le diverse previsioni contenute nel contratto individuale di lavoro, ai ricercatori ex legge n. 230 del 2005 si applica quanto previsto dai commi 2 e 4 del presente articolo.